Museo Diocesano Agrigento: Visita il sito ufficiale

20,00 

Una nuova interpretazione delle opere, nelle quali si è evidenziata la capacità del Monocolo di indurre, attraverso le sue opere, relazioni con molti aspetti della cultura non soltanto moderna, temi teologici, filosofici e politici attualissimi.

Solo 10 pezzi disponibili

Categoria:

Descrizione

Un testo aggiornato su Pietro D’Asaro con diverse novità. Tra gli elementi di novità del testo si riconosce una veste editoriale totalmente nuova, in quanto scelta precisa e finalizzata alla riattualizzazione del D’Asaro; una nuova interpretazione delle opere, nelle quali si è evidenziata la capacità del Monocolo di indurre, attraverso le sue opere, relazioni con molti aspetti della cultura non soltanto moderna, temi teologici, filosofici e politici attualissimi. Sempre in luogo delle schede sono state riviste alcune posizioni critiche e di datazione; sono state aggiornate le collocazioni attuali per facilitare il turismo artistico e percorsi tematici. In questa sede è inoltre sostenuta la tesi che la cosiddetta “pittura brutta” sia collocabile ad una primissima formazione del pittore piuttosto che ad altri fattori quali la malattia, la vecchiaia o la collaborazione di aiuti. Viene chiarito il suo rapporto con lo “Zoppo di Gangi” ovvero Gaspare Bazzano (1562-1630) con la ferma convinzione che sia proprio quest’ultimo il suo maestro.

Informazioni aggiuntive

Editore

Ecclesia Viva

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Pietro D’Asaro redivivo. La rinascita contemporanea del «Monocolo di Racalmuto» (1579-1647)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *